urban poetic jewelry.jpeg
urban slivers design . logo

​​Urban Slivers Design di Sacco Sara Carla Registro Imprese di Milano

Partita Iva: 09193940963

Pec: sarasacco@cnamilanopec.it

Email: urbansliversdesign@gmail.com

Telefono e WhatsApp: +39 344.1655711

Resta sempre aggiornato sulle nuove collezioni, sugli eventi ed offerte esclusive,

per te il 10% di sconto sul primo ordine online.

Menù

acluofobia - bracciale.jpeg

facebook
instagram
pinterest
whatsapp

ACLUOFOBIA

Questo bracciale fa parte di uno studio progettuale sulla dispercezione spaziale. La sperimentazione artistica per creare “nuove emozioni” si è spinta ad indagare la percezione umana dello spazio, arrivando ad alterare i principi base della ricezione sensoriale. Cambiamento, disorientamento, instabilità o sinestesia diventano le parole chiave per stupire, ingannando la percezione stessa. Creare dispercezione, alterare, togliere od esaltare le sensazioni. ​Fobie dello spazio, come la claustrofobia, l’acrofobia, l’agorafobia e l’acluofobia sono espressioni, parole di questo nuovo modo di comunicare, di emozionare. Rappresentano il diverso. ​​Il creare realtà percettive alterate è ​il nuovo modo di dialogare con il mondo delle discipline artistiche odierne, pura illusione.

L’occhio diventa lo strumento per creare l’illusione stessa e al contempo, per svelarla. 

 

Il gioiello in quanto oggetto d'emozione e di comunicazione può essere espressione dell​e emozioni percettive che si creano nelle alterazioni della realtà spaziale. 

"Ho voluto provare ad esplicare queste emozioni, prendendo spunto dalle fobie stesse dello spazio. La percezione o la dispercezione sono esperienze personali, ciascuno ha una visione diversa della realtà e dello spazio che ci circonda. Attraverso i colori, i profumi, i suoni, il tatto e il gusto “dipingiamo” le immagini dei luoghi in cui noi e il nostro corpo siamo avvolti. Il bracciale in bronzo con finiture galvaniche vuole rappresentare l'acluofobia, come paura del buio. E' la rappresentazione della luce intrappolata nel buio della sua stessa ombra. Sinonimo di fuga dall'oscurità. Viene esaltato il gioco di trame, pieni e vuoti della materia, contrapponendo il concreto all'effimero".

 

Selezionato per il concorso-mostra “Design 20.14” indetto dall'associazione di gioiello contemporaneo “Gioiellodentro”. Esposizione collettiva al centro Palakiss di Vicenza e al centro Espositivo Abate Zanetti di Murano. 
 


"Ricerca della pura sinestesia come strumento di lettura dello spazio per racchiuderne l'essenza in un gioiello".

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder